Una specificità della Dieta Mediterranea è la convivialità, il piacere, cioè, di condividere allegramente il tempo con altri. L’articolo di Alessia Ferla, sotto riportato, ci parla di uno studio scientifico secondo il quale la felicità allunga la vita. Per noi de “ladietamediterranea.eu” è significativo che Andrew Steptoe, uno degli autori dello studio, abbia dichiarato “La felicità è fortemente legata alle buone relazioni sociali, e forse sono cose come queste ad essere responsabili del legame tra felicità e salute”.
La scienza conferma: la felicità allunga la vita. Pubblicato sulla rivista Pnas, uno studio condotto dall’University College di Londra e firmato da Andrew Steptoe e Jane Wardle rivela infatti che essere felice abbassa il rischio di morte precoce del 35% rispetto agli infelici e insoddisfatti.

La ricerca è stata condotta in Inghilterra su un campione di quasi 4 mila individui di età compresa tra i 52 e i 79 anni. A tutti è stato fornito un questionario volto a misurare in una scala da 1 a 4 il loro livello di felicità in quattro momenti ben definiti della giornata: al risveglio, circa mezz’ora dopo, alle 7 di sera e prima di andare a letto. Ottenute le risposte, il campione è stato quindi suddiviso in tre gruppi: quelli molto felici, quelli mediamente felici e quelli infelici.
Successivamente i ricercatori hanno monitorato gli individui partecipanti allo studio per un periodo di tempo pari a cinque anni. Escludendo fattori quali età e stile di vita, dal monitoraggio è emerso che le persone maggiormente felici hanno registrato una percentuale di rischio di morte inferiore del 35%, e la percentuale di decessi è stata del 3,6%. Nel gruppo medio invece è stata del 4,6% e in quello a basso tasso di felicità, del 7,3%.
Second Andrew Steptoe, uno degli autori dello studio, “la felicità potrebbe essere il marcatore di qualche altro aspetto della vita delle persone che è particolarmente importante per la salute”.

di Alessia Ferla
Introduzione a cura della Redazione de “ladietamediterranea.eu”