La Dieta Mediterranea prevede un buon consumo di legumi, la famosa carne dei poveri. A questa classe appartengono, infatti, alimenti come i fagioli, le lenticchie, i ceci, le fave, i piselli, i lupini, e la soia che costituiscono non solo una buona fonte di carboidrati complessi, ma anche e soprattutto una interessante fonte proteica.

Le proteine contenute nei legumi non si può paragonarle a quelle (di alto valore biologico) della carne bovina e degli altri prodotti alimentari di origine animale a causa della mancanza di alcuni amminoacidi essenziali.

Se integrati, i cereali possono dare vita, però, a piatti unici completi e di eccezionale qualità. Ai legumi va attribuita inoltre la caratteristica di esseri portatori di discrete quantità di vitamine, sali minerali e fibra alimentare.

 

English version (Google Translator)

 

The Mediterranean diet includes a good intake of legumes, the famous meat of the poor. To this class belong, in fact, foods such as beans, lentils, chickpeas, broad beans, peas, lupins and soybeans that are not only a good source of complex carbohydrates, but also a good source of protein.

The protein in beans you can not compare them with those (high biological value) of beef and other foods of animal origin due to the lack of some essential amino acids.

When combined, the grain may give life, however, a complete and unique dishes of exceptional quality. Legumes also be attributed to the characteristic of human carriers of moderate amounts of vitamins, minerals and dietary fiber.