A cura di Viviana Normando/

Impazza sui Social Network la notizia delle “congratulation” del colosso della Silincon Valley ADROID al gruppo di Esperti italiani che ha realizzato l’APP della Dieta Mediterranea graditissima, dai dati offerti nella stessa lettera agli utenti della rete. L’APP di chiama “Mdiet” e sta per Mediterranean Diet. E’ scaricabile gratuitamente e ciò significa che questo gruppo di ricercatori italiani (tutti residenti in Calabria), hanno fatto qualcosa di davvero buono e bello per l’intera umanità. Quest’APP, infatti, è semplicissima da sfogliare ma non è un gioco, motivo per cui è apprezzata nel mondo. L’APP, infatti, è realizzata in linea con le strategie della “Governance Alimentare Sostenibile” delle Nazioni Unite e con il Piano d’Azione Globale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in materia di contrasto alle Malattie non Trasmissibili “non communicable diseases” (ONU 2014). Mdiet APP, in tal senso, promuove i Diritti Umani all’accesso al Cibo Sano.

dieta mediterranea, cibo sano

I promotori dell’APP alla Camera dei Deputati

Un merito che già nell’Ottobre del 2015 non era sfuggito all’INPEF, l’Associazione Nazionale di Pedagogia Familiare che insieme a Senato della Repubblica, Presidenza del Consiglio, Ministero degli Affari Esteri e Camera dei Deputati, proprio in virtù di questo impegno, ha insignito il gruppo di esperti del riconoscimento di “Testimoni dei Diritti Umani”. Questi complimenti giungono oggi dal più grande colosso mondiale del settore innovazione e comunicazione, ANDROID, che comunica: “siete i primi in Italia nel settore Life Style”. Cosa volere di più?

CHI SONO I PROTAGONISTI
Sono le Manager della Dieta Mediterranea, Sostenibilità Ambientale e Sicurezza Alimentare Silvia Lanzafame, Antonietta Mezzotero, Anna Corapi, Eleonora Cafiero, la Prof.ssa Luana Gallo, la Nutrizionista Adriana Gallo (omonimi) con il contributo di esperti di gestione della conoscenza e intelligenza connettiva.

dieta mediterranea,app, mdiet

Milano EXPO 2015 – Silvia Lanzafame – Manager della Dieta Mediterra, Sostenibilità Ambientale e Sicurezza Alimentare

SILVIA LANZAFAME TRA DIRITTI AL CIBO SANO E ALL’APPRENDIMENTO
“Il nostro desiderio – ha dichiarato Silvia Lanzafame – era quello di chiarire una volta per tutte e in modo semplificato, quali sono gli alimenti della Dieta Mediterranea, quali sono le loro proprietà salutistiche e come si porta in tavola. Poiché la maggior parte di noi giovani siamo colti digitalmente ma ignoranti nella pratica, abbiamo capito che per colmare questo vuoto strategico che avrebbe potuto avere pericolose ricadute sulla salute umana, avevamo bisogno di progettare uno strumento alla portata di tutti che, al momento opportuno, è in grado di trasformarci in mamme e papà coscienziosi. Le Nazioni Unite, infatti, hanno raccomandato il ritorno all’alimentazione mediterranea perché hanno compreso che l’industria del cibo spazzatura ha avvelenato le nostre generazioni e non esiste più la consistenza finanziaria per curare tutti i cittadini. Dunque il ricordo al corretto stile di vita e alla sana alimentazione è fondamentale. Ma ciò è possibile se qualcuno o qualcosa, ci dice quali sono gli alimenti e i prodotti della Dieta Mediterranea e come si devono cucinare rispettando la tradizione salutistica. Il lavoro è stato molto duro ma entusiasmante e il gruppo, quasi tutto al femminile per le fasi di ricerca sugli Alimenti, sulle leggi e altro, molto competente. Per quanto mi riguarda oggi comprendo che abbiamo realizzato una potente innovazione a tutela dei Diritti Umani al Cibo Sano, al Benessere della Persona e a tutela della Tradizione. La visione dei nostri “guru” nel campo della gestione della conoscenza erano più che giuste, attesa questa inattesa cascata di complimenti e quasi 50.000 persone che nel mondo utilizzano la nostra APP Mdiet”

app dieta mediterranea

App della Dieta Mediterranea – il momento dell’ingresso in rete- Da Sx: Luana Gallo, Antonietta Mezzotero, Augusto Amoroso, Eleonora Cafiero, Adriana Gallo, Anna Corapi, Silvia Lanzafame

SU FACEBOOK IL COMMENTO: ECCO L’ITALIA CHE MI PIACE!
“Ecco l’Italia che mi piace! – recita il commento che sta rimbalzando su facebook. Le Nazioni Unite indicano la Dieta Mediterranea quale modello alimentare per il contrasto alle malattie non trasmissibili come Cancro, Diabete, Cuore, etc. Loro, un gruppo di persone intelligenti e preparate che operano in Calabria, hanno creato l’APP che oggi è famosa nel mondo. Si chiama “Mdiet” (www.mdietapp.it), ci dice quali sono gli alimenti, le loro proprietà nutritive e come si portano in tavola. Il Colosso ANDROID fa giungere le sue congratulazioni che nel mondo innovativo non hanno eguali in termini gratificazione. Sono primi in Italia nel settore “Sitle di Vita”.

dieta mediterranea app

Le promotrici dell’APP Mdiet

Tra le altre utilità, l’APP offre anche una grande quantità di Ricette tra le quali quelle dell’Alberghiero di Otranto e del Presidente dell’Associazione Internazionale vitaminologi Prof. Alberto Fidanza, lo scienziato italiano che insieme a suo fratello Flaminio ha collaborato con Ancel Keys nella ricerca delle proprietà salutistiche del modello alimentare e dello stile di vita che successivamente fu denominato “Dieta MediterraneA”. Sono stati loro che per primi hanno valorizzato le proprietà salutistiche del modello alimentare che all’Italia e al Meridione dell’Italia, in particolare, appartiene da millenni. Oggi dalla Silicon Valley arriva il premio inatteso. Grazie a questi Giovani Esperti, INTELLIGENZA E INNOVAZIONE vincono ancora a sostegno della salute umana e dei Diritti Umani al Cibo Sano e all’Acqua Potabile”.