a cura della Redazione/

Sin da quando è stato coniato il termine “vitamine”, (o “vitamines” o “vitamins”), indicando la loro essenza di sostanze della vita, i più insigni rappresentanti della scienza si sono dedicati al difficile compito di condurre la Vitaminologia al traguardo di scienza autonoma e ben caratterizzata. In Italia, questo difficile compito, è stato svolto da luminari come il Professore Alberto Fidanza, il quale è generalmente riconosciuto come uno dei più grandi ed il più illustre tra i vitaminologi italiani.

Il 18 di maggio, presso l’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria di Roma, Lungotevere in Sassia 3, prende vita il XXVI° Convegno Nazionale di Vitaminologia nel quale si parlerà delle Vitamine per l’attivazione dell’apparato Cardiovascolare e l’integrazione vitaminica della Dieta. Come negli anni precedenti, anche quest’anno presiederà il Convegno il Prof. Alberto Fidanza Presidente del Centro Internazionale di Vitaminologia di Roma e Direttore agli Studi del Nobile Collegio Chimico-Farmaceutico di Roma. Difficile fornire in un unico redazionale un completo cursus honorum di tale personalità, ma basterà ricordare che, il Prof. Alberto Fidanza, Medaglia d’Oro per la Scienza, la cultura e l’arte, oltre che Medico e Specialista in varie discipline, è stato Docente di Fisiologia all’Università degli StudiLa Sapienza” per vari decenni, ed ha fondato e diretto l’Istituto di Fisiologia Generale rendendosi promotore di importanti ricerche sul meccanismo d’azione delle vitamine e producendo un vasta mole di centinaia di lavori scientifici e pubblicazioni congressuali. All’estero è stato chiamato dalle Università di Minneapolis, Philadelphia, Saint Louis e Cambridge, frequentando lungamente i relativi istituti di Ricerca.

Il 2011dichiara il prof. Alberto Fidanzaè stato per me un anno ricco di soddisfazioni. Nel Dicembre 2011 infatti, il Ministero della Salute ha reso nota la nuova tabella dei valori massimi vitaminici ammissibili negli integratori alimentari, aderendo di fatto alle tesi che modestamente il sottoscritto, insieme a colleghi ed allievi di valore, ha portato avanti e difeso per anni, talvolta anche rischiando di persona nell’andare apparentemente contro-corrente. Vi sono stati infatti, negli anni scorsi ed in tutto il mondo, delle campagne orchestrate dai denigratori delle vitamine con l’obiettivo di incrinare le convinzioni degli operatori sanitari e scalfire il favore dei consumatori. Anche se il concetto delle mega-dosi vitaminiche dei pionieri della vitaminologia è stato necessariamente assoggettato ad una revisione scientifica, tuttavia la necessità da me propugnata di aumentare i dosaggi vitaminici è stata finalmente accolta ed ha trovato la sua giusta e legittima collocazione nel panorama sanitario italiano. Basti pensare, limitandoci alla sola vitamina C, che il dosaggio massimo  di tale vitamina, inseribile negli integratori, è stato aumentato a 500 milligrammi, laddove prima non si potevano superare i 60 milligrammi. Le vitamine B1, B2 e B6 sono raddoppiate e la vitamina B12 è più che quintuplicata”.

La Prof.ssa Luana Gallo con il Prof. Alberto Fidanza

La Prof.ssa Luana Gallo con il Prof. Alberto Fidanza

Ospite al Convegno del Prof. Alberto Fidanza, la Prof.ssa Luana Gallo, Presidente della Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” ideatrice e promotrice della “BIENNALE della Dieta Mediterranea per i Diritti Umani la Cibo Sano e alla Pace“, di cui il Professore è Presidente Onorario. Come è noto, il Prof. Alberto Fidanza è considerato anche il Padre vivente della Dieta Mediterranea, infatti, insieme al fratello Flaminio e al fisiologo americano Ancel Keys, ha condiviso oltre 40 anni di ricerche e amicizia che portarono alla scoperta dei benefici del modello alimentare e culturale che lo stesso Ancel Keys semplificò nel termine di “Dieta Mediterranea“. Ancora oggi, alla bella età di 94 anni, il Prof. Alberto Fidanza è in grande attività e propone la Dieta Mediterranea come elisir di lunga vita, ma sottolinea, quella “Salutare”.

Nell’ultima edizione della mia Dieta Mediterranea Salutare – afferma il Prof. Fidanza - ho precisato che per il mantenimento della buona salute possiamo aspettarci un notevole contributo da un’alimentazione completa, equilibrata e rapportata ai bisogni dell’individuo. La famosa Dieta Mediterranea deve infatti essere adeguata ai nostri tempi, e nei miei studi e sperimentazioni (condotti anche presso l’Istituto di Fisiologia Generale dell’Università di Roma La Sapienza per più di 50 anni) ho privilegiato il così detto “piatto unico“, da consumare sia a pranzo che a cena, con abbondanza di frutta e verdura fresche, particolarmente ricche di quelle preziose sostanze salutari che sono le vitamine. Il ruolo protettivo di esse è infatti estremamente importante. Ho cercato nel mio libro di fornire diete indicative sia nel numero delle calorie che nella preparazione degli alimenti, facilitando tra l’altro il lavoro di chi materialmente poi si trova a cucinare nelle case degli italiani, e tenendo sempre presenti i risultati delle mie ricerche sulle vitamine, delle quali è stato approfondito negli anni l’intimo meccanismo di azione protettiva“.

 

DI SEGUITO IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO
10:00 – Prof. G. IACOVELLI
Presidente dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria di Roma
“Discorso Inaugurale” 

10:10 – Prof. A. CIAMMAICHELLA
Primario Medico Emerito dell’Ospedale “San Giovanni” di Roma
“Le vitamine per l’attivazione del cuore” 

10:30 – Dott.ssa S. RICCHIUTO
Centro Internazionale di Vitaminologia di Roma
“L’attivazione dei complessi vitaminici per il metabolismo dell’omocisteina”

10:50 – Prof. B. BONFILLI
Primario Cardiologico della Clinica “Madonna della Fiducia” di Roma
“Le vitamine per l’attivazione della circolazione sanguigna”

11:10 – Prof. L. MARTINOLI 
Dipartimento di Fisiologia dell’Università “La Sapienza” di Roma
“Le vitamine per la protezione ed attivazione dell’apparato cardio-vascolare”

11:30 – Prof. E. MAROVELLO
Direttore del Diparimento di Ginecologia dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria di Roma
“Le vitamine per il cuore della donna”

11:50 – Prof. A. FIDANZA
Presidente del Centro Internazionale di Vitaminologia di Roma
“Il Cardiovitamin – Il complesso vitaminico per l’attivazione dell’apparato cardio-vascolare”